Viola Di Grado

Scrittrice, orientalista e traduttrice italiana. Classe ‘87, con il suo primo romanzo Settanta acrilico trenta lana, pubblicato quando aveva 23 anni, è stata la più giovane vincitrice del Premio Campiello Opera Prima e la più giovane finalista del Premio Strega. Si laurea in Lingue orientali (cinese e giapponese) all’Università degli Studi di Torino e si specializza in Filosofie dell’Asia Orientale alla University of London. I suoi scritti sono apparsi su Vogue, Nuovi Argomenti, La Psicoanalisi, Architectural Digest e altre riviste, testate e antologie.

TORNA SU