il Programma

Oltre 100 appuntamenti fra dibattiti, confronti, presentazioni di libri e interviste, workshop, musica, reading e letture dal vivo.
Gli eventi potranno essere seguiti dal vivo previa registrazione, i posti sono limitati in ottemperanza alle misure di igiene e sicurezza, e verranno trasmessi in diretta streaming su Facebook e Youtube;
Gli eventi potranno essere seguiti dal vivo previa registrazione, i posti sono limitati in ottemperanza alle misure di igiene e sicurezza;
Gli eventi verranno trasmessi in diretta streaming su Facebook e Youtube.

I vecchi, i giovani
e la memoria

25 e 26 settembre

25 settembre

Giardino dei Limoni
ore 11:30
L'evento è stato spostato presso San Giuseppe.

Presentazione, saluti e video messaggi augurali

con la partecipazione di
Agoradio
Giardino dei Limoni
ore 12:00
L'evento è stato spostato presso San Giuseppe.
in collaborazione con COMMISSIONE EUROPEA Rappresentanza in Italia

Non ci sono più gli anziani di una volta. Sono tanti, saranno sempre di più, padroni di un futuro ancora lungo. Ma anche i giovani non sono più quelli di una volta. Sempre meno numerosi, discriminati, prigionieri del presente. È ancora possibile trovare un equilibrio tra le generazioni in un mondo che ha messo al bando la vecchiaia?

e in collegamento
Lectorintavola
ore 13:30
Nella suggestiva ambientazione del Ristorante Verso a Conversano, partner tecnico di Lectorintavola, e dalla ormai consolidata collaborazione tra il festival e i patron Giampiero e Pietro, nasce l’idea di abbinare la cultura del cibo e del bere agli ospiti e al programma del festival.
Nella nuova forma che il festival prenderà, abbiamo pensato ad uno spazio dedicato all’incontro tra cibo, conoscenza e cultura. Dialoghi sul saper fare, sui modi e sui tempi di produzione, sui sistemi di economia circolare applicata al gusto, sulle buone pratiche e sui criteri di responsabilità etica adottati, sulle tradizioni e sulle innovazioni, sul significato delle parole e sugli aspetti storici.
In ascolto
ore 14:00

in onda su Rai Radio 3

Giuseppe Di Vagno raccontato da Riccardo Michelucci

Wikiradio costruisce giorno per giorno una sorta di almanacco di cose notevoli ed utili da sapere per orientarsi nella nostra modernità. Ogni puntata racconta un evento accaduto proprio nel giorno in cui va in onda, intrecciando il passato con il presente, la memoria storica con ciò che oggi essa significa per noi. Dalla storia all’economia, dal cinema alla scienza, la letteratura, il teatro, le arti visive, la musica, i grandi momenti che hanno segnato un punto di svolta raccontati da esperti, studiosi, critici, con spezzoni di repertorio, sequenze cinematografiche, brani musicali, in un articolato mosaico che vuole restituire agli ascoltatori tutti i significati possibili di un avvenimento. | A cura di Loredana Rotundo con Antonella Borghi e Roberta Vespa. Collaborazione di Lorenzo Pavolini.

 

Animakids
ore 14:30

a cura di Luigi Iovane, direttore artistico del festival Imaginaria

A Lynx in the Town

di Nina Bisiarina, 6’48, Francia, 2019
Una curiosa lince lascia la sua foresta, attratta dalle luci del vicino paese. Si diverte moltissimo finché non si addormenta nel bel mezzo di un parcheggio. Al mattino presto, la gente del posto è stupita di trovare questo strano animale coperto di neve.

 

This side, other side

di Lida Fazli, 8’51, Iran, 2019
Il film ruota attorno all’idea dei confini e all’eccezionale capacità dei bambini di stringere amicizie e mostrare affetto indipendentemente da questi confini. Possiamo imparare qualcosa da loro?

 

Umbrellas

di Jose Prats , Alvaro Robles, 9’40, Francia, 2020
Vincitore della categoria Kids ad Imaginaria 2020.
In un villaggio remoto dove la pioggia non smette mai, Kyna di sei anni trascorre le sue giornate giocando allegramente, protetta sotto la “barba ombrello” di suo padre Din. Una notte, il suo amato cane Nana scompare. Per trovarla, Kyna deve affrontare la sua più grande paura: la pioggia.

Lector Ragazzi
ore 15:00

a cura di Associazione Hamelin

Sarà una tavola rotonda virtuale ad aprire Lectoragazzi. Gli ospiti, Alice Milani, fumettista e autrice di Università e pecore. Vita di Don Lorenzo Milani (Feltrinelli, 2019), e Andrea Franzoso, autore di #Disobbediente! (DeAgostini, 2018) dialogheranno con Hamelin, aps che si occupa di promozione alla lettura, direttrice artistica della sezione ragazzi di Lector. Si parlerà della produzione dei due autori, degli incroci e degli incontri fra i loro libri, e di giovani, vecchi e memoria.

intervengono
Il gigante buono
Giardino dei Limoni
ore 16:00
L'evento è stato spostato presso San Giuseppe.
Ribelli per la libertà

Un progetto con le scuole presso i luoghi della memoria antifascista pugliese con il racconto di biografie di antifascisti legati ad essi. È un progetto di Radici Future che ha nel prologo due storie fondamentali per la lotta pugliese contro lo squadrismo nero: quella di Giuseppe Di Vagno assassinato nel 1921 e quella di Giuseppe Di Vittorio e Rita Maierotti che difesero la Camera del Lavoro dall’assalto delle squadre nere.

 

Testimoni del tempo

I comuni di Conversano, Fratta Polesine e Trecenta sono gemellati dal 2007 nel nome di Di Vagno e Matteotti.
Sono tanti i punti di contatto che legano le vite e le vicende umane dei due simboli socialisti martiri della violenza fascista. Ma esiste un episodio in particolare che racconta tutto di loro. Lo ricorda il grande sindacalista Giuseppe Di Vittorio su “Puglia Rossa” il 30 settembre 1921. Tutto avviene nel corridoio dei “Passi perduti”, a Montecitorio mentre “Il deputato popolare ultra-fascista Cappa tentava aggredire il compagno Matteotti, che è snello, esile. Vidi Giuseppe Di Vagno prendere agilmente pel petto il Cappa e deporlo delicatamente per terra a quattro passi di distanza, interponendosi fra i due litiganti per impedirne il contatto. Lo prese con la stessa facilità che una madre sana prende il suo bambino poppante. Avrebbe potuto fargli gran male, soltanto buttandolo per terra. Ma Egli era il Gigante buono e lo depose reggendolo perché non cascasse”.

intervengono Gianvito Mastroleo, Fabio Colapinto, Antonio Laruccia, Giuseppe Tasso

Il gigante buono
Giardino dei Limoni
ore 17:00
L'evento è stato spostato presso San Giuseppe.

Il 26 giugno del 1920 Filippo Turati pronuncia alla Camera, uno dei suoi discorsi più significativi, il Rifare l’Italia!, a sostegno della linea riformatrice, che, se fosse stata accettata da un ampio fronte di forze politiche e sociali, avrebbe potuto interrompere la spirale involutiva del dopoguerra, avviare la ripresa dello sviluppo economico e assicurare un esito democratico alla crisi dello Stato liberale. Le cose, come tutti sappiamo, sono andate diversamente. A cento anni di distanza, il tema torna presente. Un dialogo tra due giovani storici sulla genesi del fascismo in Italia e l’attualità del riformismo socialista.

Mostre
Castello, II Piano
ore 17:30

GIORNI E ORARI DI APERTURA: 25 e 26 settembre, 9, 10, 23 e 24 ottobre, 6, 7, 20 e 21 novembre, 4 e 5 dicembre – dalle ore 9:30 alle 13:00 e dalle 16:00 alle 21:00.

MISURE ANTI-COVID: ingresso contingentato per gruppi di massimo 15 persone.

Il Castello ospita le mostre di Lectorinfabula.

Memorie del presente

La Community Library di Conversano ha deciso di cominciare il suo itinerario documentando come la città e i suoi abitanti hanno vissuto i mesi difficili del lockdown e le settimane incerte e preoccupate della riapertura. Per ricordare a noi cosa abbiamo vissuto, per rinnovare la soddisfazione e l’orgoglio per i comportamenti responsabili di ciascuno e per la resilienza della comunità civile della città; e per lasciarne alle generazioni future la testimonianza.

video testimonianze a cura di Annamaria Minunno e Mattia Ramunni
fotoracconto di Rocco De Benedictis

un progetto della Community Library “Granai del Sapere”
in collaborazione con “Contrasto”

 

Diario visivo ai tempi del coronavirus

Una mostra fotografica che ci presenta una testimonianza dalle molte sfaccettature di ciò che è accaduto durante la pandemia, ci fornisce una memoria visiva per non dimenticare le vittime e le sofferenze che molti italiani hanno patito e che, allo stesso tempo, ci ammonisce per il futuro.

con la collaborazione dell’agenzia fotografica “Contrasto”
a cura di Rocco De Benedictis e Giulia Tornari

 

Abbasso la satira

Si rinnova il consueto appuntamento della mostra di Libex con Lectorinfabula dedicata al pericolo derivante dalla censura per la libertà di espressione e la satira politica. E quindi anche per la democrazia.
Organizzata in collaborazione con Cartooning for Peace e Voxeurop.eu la mostra accoglie il meglio della satira mondiale. 55 vignette selezionate su 160 autori in rappresentanza di 47 Paesi da tutto il mondo.

un progetto del centro Librexpression della Fondazione Di Vagno
a cura di Thierry Vissol

Leggere parole
Santa Chiara
ore 18:00

un omaggio a tutte le vittime di Coronavirus

Nembro, Val Seriana provincia di Bergamo. Nel paese martire della pandemia, dove ad oggi sono morte 188 persone a causa del Covid-19, le figure scomparse erano parte dell’anima della comunità. Gigi Riva, firma de L’Espresso, presenta una breve antologia per ricordare la storia della sua comunità restituita attraverso la vita delle persone che ne costituivano la parte essenziale. Il bibliotecario, il falegname, l’ostetrica, l’impiegata comunale, il proprietario della ferramenta, la volontaria, che qui hanno un nome e un cognome. Qui è possibile leggere il contributo che ha portato all’emancipazione di quella comunità, che anche grazie a loro non si è sentita più figlia di un dio minore ma protagonista di una vicenda meritevole di essere ricordata. È la storia di Nembro, una storia comune, una storia di tutti.

accompagnamento sonoro di
parti narrate da
su testi di
Parole del tempo
San Giuseppe
ore 18:30

Dai reportage delle terapie intensive ai ritratti dei medici e degli infermieri esausti, dalle città vuote al caso simbolico della città di Vo’, dalle industrie riconvertite per la produzione di articoli sanitari al distanziamento sociale, dai ritratti delle persone nelle proprie case durante il lockdown alla fotografia simbolo del Papa mentre prega per l’umanità in una Piazza San Pietro deserta. 50 scatti fotografici d’autore e in più di cento testimonianze raccolte nei giorni del lockdown in tutto il mondo, ci restituiscono una rappresentazione corale al tempo del Covid-19.

Pagina’21
Giardino dei Limoni
ore 19:30
L'evento è stato spostato presso San Giuseppe.

Cosa ci può insegnare l’assurdità delle uccisioni di George Floyd e Willy Monteiro Duarte? No, non sono certo degli eroi eppure possiamo dire che non sono morti invano. Nella società dell’immagine, essi sono diventati immediatamente emblematici di fronte alla banalità del male. Simboli sempiterni contro ogni forma di odio, razzismo e violenza. Come lo sono i musei, sinagoghe, campi di sterminio, memoriali sparsi in tutto il mondo: luoghi della memoria da conoscere per non dimenticare mai.

Parole di carta
Santa Chiara
ore 20:30

Festa dei Lettori
in collaborazione con Presìdi del Libro

Ci sono storie del nostro recente passato legate a intrighi e segreti di stato che si possono comprendere solo se illuminate dall’immaginazione. Con l’attentato a Enrico Mattei, nel 1962 l’Italia perdeva di colpo ogni competitività in campo scientifico, politico ed energetico, avviandosi verso il declino attuale. Non è stato un tragico incidente aereo, come non è stata una semplice coincidenza. Cosa si nasconde allora dietro quel punto di svolta così drammatico per il nostro paese? Un romanzo prova a svelarcelo intrecciando i «fantasmi dei fatti» con le zone oscure degli eventi.

interviene
presenta
Parole del tempo
Giardino dei Limoni
ore 21:30
L'evento è stato spostato presso San Giuseppe.

Festa dei Lettori
in collaborazione con Presìdi del Libro

“La vera utopia non è la caduta del muro, ma quello che è stato realizzato in alcun paesi della Calabria, Riace in testa’. Con queste parole il regista Wim Wenders raccontava nel 2009 ai Nobel per la Pace riuniti a Berlino la storia di Mimmo Lucano, sindaco di Riace, e di quel miracolo che stava accadendo in un paese di duemila abitanti capace di risolvere, attraverso l’accoglienza, non tanto il problema dei rifugiati quanto il proprio: quello di continuare a esistere, di non morire a causa dello spopolamento e dell’immigrazione. Nel 2018 il “modello Riace” è diventato di colpo il bersaglio perfetto per la propaganda politica dei “porti chiusi”. L’appendice giudiziaria, tra il grottesco e l’amaro, si può dire moralmente conclusa con il Consiglio di Stato che ha definito «encomiabile» tale modello, restituendo a Lucano verità e giustizia. Il suo coraggio ha saputo indicare i limiti invalicabili che una democrazia non dovrebbe mai oltrepassare, per non tradire i propri valori fondamentali.

interviene
Fuori orario
Community Library
ore 22:30

Ricorre quest’anno il 35° anniversario di uno dei film più famosi della storia, Ritorno al Futuro, la pellicola cult degli anni Ottanta prodotta dal maestro della fantascienza Steven Spielberg e diretta da Robert Zemeckis. Uscito nelle sale americane il 3 luglio del 1985 e arrivato in Italia solo nell’ottobre dello stesso anno, è un successo mondiale perché affascina e riguarda l’umanità tutta e non una singola cultura. Attraverso una lettura ragionata del film, “il professore” Giorgio Simonelli, ci condurrà tra passato, presente e futuro. Una riflessione sulla condizione umana tra le paure e la voglia di cambiamento, tra la conservazione e il progresso.

26 settembre

In studio
ore 9:30

Presentazione del programma giornaliero con ospiti in studio.

Parole del tempo
San Giuseppe
ore 9:45

Festa dei Lettori
in collaborazione con Presìdi del Libro

L’Italia fascista è linguaggio, violenza, idea del corpo, rabbia. Una combinazione di sentimenti e rivendicazioni antidemocratiche che si è formata nel corso del primo ventennio del ‘900. Il libro fotografa il fascismo delle origini: ripercorrendo pratiche, culture, immaginari, finisce per chiamare in causa noi stessi e quella galleria di immagini, spesso inconfessate, che ci portiamo dentro. Siamo stati fascisti: abbiamo subito e coltivato il fascino per una spiegazione del presente, per un ordinamento del passato e per un’idea di futuro basati sulla sete di riscatto. Siamo stati sedotti da un vocabolario, da un’iconografia, da un modo di fare politica che ha marcato la costruzione di un’identità nazionale.

Campus
Santa Chiara
ore 10:30

Festa dei Lettori
in collaborazione con Presìdi del Libro

La prima donna medico d’Europa, la prima ad aver coltivato una ‘medicina per le donne’. È la prima ginecologa della storia. Trotula de Ruggiero è la prima e unica magistra della celebre Scuola medica di Salerno. Ha curato le malattie, ma si è anche occupata di bellezza e benessere delle donne. Nell’XI secolo, da tutta Europa, sovrani e gente comune hanno chiesto di lei e delle sue cure. Osannata prima e disconosciuta successivamente, per secoli, i suoi insegnamenti hanno informato l’intera medicina occidentale. Fino a quando la sua esistenza è stata persino negata, perché “mai e poi mai una donna avrebbe potuto fare nel Medioevo le cose che ha fatto lei”.

presenta
Campus
San Giuseppe
ore 11:15
in collaborazione con Presìdi del Libro

L’evoluzione dell’umanità è un processo costante e, al tempo stesso, un processo che ha subito improvvise accelerazioni, frutto del contesto, di tempi maturi ad accoglierle, certo. Ma anche frutto di rivoluzioni portate avanti da singoli individui. O, meglio, da grandissimi geni. Come è noto, però, per innovare e cambiare per sempre il corso della storia umana questi geni sono dovuti passare attraverso sfide, difficoltà, scetticismi, resistenze, tanto teoriche quanto, spesso, sociali. Così le loro vite non sono soltanto avvincenti ed epiche, ma sono anche un esempio da cui possiamo trarre ispirazione e, nel frattempo, far crescere anche il genio che dorme dentro di noi.

Agoradio
Giardino dei Limoni
ore 12:00
L'evento è stato spostato presso San Giuseppe.

Non bisogna dimenticare. La strage di Srebrenica rappresenta una delle pagine più oscure del Novecento, l’ultimo genocidio compiuto nel cuore d’Europa dopo la fine della seconda guerra mondiale. Un dialogo con Marina Lalovic, conduttrice di Radio3Rai e Gigi Riva, storico corrispondente dai Balcani per L’Espresso, per ricordare ma anche per sottolineare che è da Srebrenica che occorre ripartire per ri-pensare l’Europa.

dialoga con
Lectorintavola
ore 13:00

Nella suggestiva ambientazione del Ristorante Verso a Conversano, partner tecnico di Lectorintavola, e dalla ormai consolidata collaborazione tra il festival e i patron Giampiero e Pietro, nasce l’idea di abbinare la cultura del cibo e del bere agli ospiti e al programma del festival.

Doc
ore 13:30
in collaborazione con COPEAM

Proiezione di “À première vue”, una finestra sui giovani talenti del cinema dei paesi del Mediterraneo provenienti dalle scuole ESAC (École Supérieure de l’Audiovisuel et du Cinéma) di Tunisi ESAV (École Supérieure des Arts Visuels) di Marrakech ALBA (Académie Libanaise des Beaux-Arts) di Beirut.

Doc
ore 14:00
in collaborazione con COPEAM

Testimonianze di giornalisti della rete COPEAM – Conferenza Permanente dell’Audiovisivo del Mediterraneo.
La pandemia Covid-19 rappresenta un pericolo globale e una sfida comune su più livelli. Per i media, informare su questo tema implica il necessario equilibrio fra molteplici ingredienti, quali garanzia di sicurezza dei giornalisti, adempimento del dovere di servizio pubblico, comprensione dei dati scientifici e correttezza delle fonti, relazioni responsabili con le autorità pubbliche, rispetto della privacy e della componente umana di ogni storia toccata dal contagio. Uno sforzo enorme richiesto agli organi di informazione e ai giornalisti di tutte le latitudini, dei quali si propongono – attraverso questa campagna – alcune testimonianze di esperienze professionali in tempo di Covid da numerosi Paesi dell’area euro-mediterranea e al di là, grazie all’adesione all’iniziativa della TAL, Associazione delle Televisioni Latino-Americane.

Animakids
ore 14:30

a cura di Luigi Iovane, direttore artistico del festival Imaginaria

o28

di O. Caussé, G.Collin, L. Grardel, A. Marchand, R. Merle, F. Meyran, 5’18, Francia, 2019
A Lisbona, una coppia tedesca sta guidando il leggendario tram 28, ma i freni cedono, portandoli in una folle corsa…. C’è un bambino a bordo!

 

The Kite

di Martin Smatana, 13’10, Repubblica Ceca, 2019
Menzione Speciale della categoria Kids ad Imaginaria 2020.
The Kite è un breve film d’animazione in stop motion. Parla del tema della morte, ma in modo semplice, metaforico e simbolico. Cerca di spiegare il fatto che nessuno di noi è qui per sempre e che tutte le creature viventi devono morire, ma altresì che il viaggio di qualcuno non deve per forza finire con la morte.

Round Table
Giardino dei Limoni
ore 15:00
L'evento è stato spostato presso San Giuseppe.

Giornata Europea del Patrimonio
in collaborazione con SAB Puglia – Basilicata

Un incontro tra le principali esperienze archivistiche pugliesi e autorevoli rappresentanti di soggetti pubblici e privati che operano nel campo dell’audiovisivo e del mondo dell’informazione culturale; un convegno aperto alla partecipazione attiva di studenti, ricercatori, studiosi e decisori politici in funzione di un’analisi del contesto e di un approfondimento delle azioni da mettere in campo per migliorare sotto tutti i punti di vista la conservazione, l’uso e la fruizione della Memoria, del documento archivistico attraverso una stretta connessione con i linguaggi del nostro tempo.

introduce e modera
Lector Ragazzi
Santa Chiara
ore 16:00

Festa dei Lettori
in collaborazione con Presìdi del Libro

Usare la scienza e la tecnologia, la creatività e l’immaginazione per costruire esseri umani attenti all’ecosistema in cui viviamo, è il viaggio fantastico che dobbiamo affrontare in questo XXI secolo.
Quale personaggio migliore di Gulliver, viaggiatore per eccellenza, per portare i bambini e i ragazzi lettori in un viaggio verso la conoscenza e l’uso delle energie alternative pronti ad essere traghettati verso l’ecosostenibilità?

interviene
Libex
San Giuseppe
ore 16:30

Consegna del premio Libex 2020

La vignetta satirica contiene spesso più spunti ed elementi di riflessione rispetto ad un articolo giornalistico. Sempre di più televisione e internet utilizzano questo format comunicativo. Quattro vignettisti di orizzonti (Olanda, Francia, Italia e Albania) e sensibilità diverse ci raccontano a colpi di vignette la loro visione sui principali eventi di questo anno, difficile da dimenticare.
Nel corso dell’incontro verranno assegnati i premi ai primi tre classificati.

introduce
Leggere parole
Giardino dei Limoni
ore 17:45
L'evento è stato spostato presso San Giuseppe.

Bruno Arpaia ricorda Luis Sepùlveda

interviene in collegamento Carmen Yanez

Lorenzo Pavolini introduce e commenta “Storia di una gabbianella e del gatto che le insegnò a volare”.

letture di brani scelti Giusy Frallonardo

ore 18:30
L'evento è stato spostato al 21 novembre.

Secondo Cartooning for Peace e Courrier International il 2019 è stato un anno nero per la satira. Nel giugno 2020, dopo quattro mesi di crisi sanitaria, la situazione si è ulteriormente deteriorata, con un sistematico aumento degli attacchi alla libertà di espressione. La censura di Stato, incarnazione dell’autoritarismo politico, sta crescendo in Europa e nei paesi vicini. Minacce, intimidazioni e molestie ai vignettisti da parte di rappresentanti politici sono ormai all’ordine del giorno: è il caso dell’Ungheria, dove il vignettista Gábor Pápai è accusato di blasfemia e di aver danneggiato la nazione. In alcuni casi, le minacce sono seguite da azioni come è accaduto a Musa Kart in Turchia, imprigionato e rilasciato dopo 5 mesi ma ancora sotto accusa per “terrorismo”. O il caso del russo Denis Lopatin, perseguitato per una vignetta rivolta a un membro della Duma e costretto all’esilio nel 2018. Per finire con le recenti minacce di morte pervenute alla redazione di Charlie Hebdo.

Pagina’21
Santa Chiara
ore 19:00
Servizio di traduzione simultanea

Festa dei Lettori
in collaborazione con Presìdi del Libro

Il passato è una dimensione del presente che non smette mai di passare. Ragion per cui è impossibile capire il presente senza capire il passato. Lectorinfabula incontra Javier Cercas, lo scrittore spagnolo autore di libri memo­rabili come Soldati di Salamina e Anatomia di un istante, per presentare il suo ultimo libro Terra Alta. Un’indagine che si dipana a ritmo serrato, coinvolgendo temi come il conflitto tra giusti­zia formale e giustizia sostanziale, tra rispetto della legge e legittimità della vendetta. L’epopea di un uomo solo che cerca il suo posto nel mondo, e per questo dovrà lottare e mettere a rischio tutto: i valori, gli affetti, la famiglia, la vita.

in collegamento
interviene
Il piacere di lavorare
Giardino dei Limoni
ore 20:15
L'evento è stato spostato presso San Giuseppe.

Nel 2020 ricorre il cinquantenario dello Statuto dei Lavoratori, una grande conquista per il mondo del lavoro. L’opera di menti riformiste che pensavano che fosse possibile cambiare in meglio, paradossalmente osteggiato da chi pensava che esso definisse, invece, l’accettazione definitiva da parte della classe operaia di gerarchie e regole del capitalismo. Nella società contemporanea ci troviamo di fronte, in tutta Europa, ad una nuova stagione di sfide per i riformisti e per i sostenitori della società aperta: chi sono oggi i deboli e come tutelarli?

presenta
Parole di carta
Santa Chiara
ore 20:30

Festa dei Lettori
in collaborazione con Presìdi del Libro
e con Coop Sociale Itaca

Una famiglia normale scopre un giorno di essere diventata speciale. Due adolescenti milanesi scoprono un giorno di avere la pelle nera, quando vengono insultati su un autobus. Com’è la nuova quotidianità di una mamma adottiva in un paese razzista? Il racconto di un’Italia che crediamo di conoscere e saper proteggere meglio, quella delle nostre famiglie, Un libro che ci costringe ad aprire gli occhi sulla quotidianità della violenza discriminatoria, che dal dibattito pubblico è capace di penetrare fin dentro le mura di casa.

interviene
Dialoghi
Giardino dei Limoni
ore 21:30
L'evento è stato spostato presso San Giuseppe.

Alessandro Pavolini, nonno di Lorenzo, fascista implacabile, fondatore delle Brigate nere e anima della Repubblica di Salò. Karl Schwarz, nonno di Gèraldine, approfittando delle leggi razziali naziste, rileva per pochi soldi la piccola azienda di un imprenditore ebreo. Si dice “Le colpe dei padri – intesi come genitori – ricadono sui figli”, o forse no. Di sicuro, per i figli o i nipoti, una memoria così ingombrante rischia di essere anche soffocante. Per questo motivo, per non restare schiacciati dall’insostenibilità di tale peso, Lorenzo Pavolini e Gèraldine Schwarz nei loro libri hanno ricostruito la loro storia familiare che è anche la storia comune europea. Una storia fatta di reticenze, conflitti e timori, di “senza memoria” o di chi, nonostante tutto, cerca ancora di cavalcare “la tigre” del “sovranismo” riesumando linguaggi dichiaratamente fascisti. Tra responsabilità individuali amnesie collettive, solo la consapevole rielaborazione del passato e l’ininterrotto lavoro sulla memoria potranno impedire il ripetersi delle tragedie che hanno funestato la vita di milioni di persone.

Fuori orario
Giardino dei Limoni
ore 22:30
L'evento è stato spostato presso Santa Chiara.

Ci sono molti modi per raccontare la storia del nostro Paese. Molti aspetti che si possono mettere in evidenza e diverse modalità con cui farlo. Sicuramente il Cinema, la Musica e la Televisione sono grandi contenitori di idee e notizie e sono sempre stati capaci di raccontare l’Italia, la nostra arte, l’ingegno, la creatività. Quando il 3 febbraio del 1957 va in onda il primo Carosello le famiglie italiane si riuniscono davanti al televisore che finalmente fa sorridere.

La storia di Carosello si muoverà per più di vent’anni lungo l’asse di un Paese impegnato a uscire dalla guerra e proteso a costruire una nuova prospettiva economica. Non solo, Carosello sarà un laboratorio televisivo in cui confluiranno talenti consolidati e giovani promesse ma anche applicazioni innovative assolutamente moderne.

con Franco Liuzzi

introduce Annimarina Minunno con Giorgio Simonelli

info

Durante i Festival sarà possibile seguire le dirette streaming di tutti gli eventi presso la Community Library di San Benedetto, fino ad esaurimento posti, con registrazione all’ingresso.

L’ingresso a tutti gli eventi è libero e gratuito su prenotazione fino ad esaurimento posti. In caso di pioggia gli appuntamenti all’aperto si svolgeranno presso San Giuseppe, Chiesa di Santa Chiara e San Benedetto.

Le informazioni sul programma, i cambiamenti dell’ultima ora, gli spostamenti di luogo in caso di pioggia o altro, gli eventi sospesi o soppressi, sono costantemente aggiornate su questo sito www.lectorinfabula.eu oppure possono essere richieste presso l’infopoint, telefonicamente alla segreteria organizzativa.

Gli spettatori presenti agli eventi acconsentono e autorizzano qualsiasi uso futuro delle eventuali riprese fotografiche, audio e video che potrebbero essere effettuate.

TORNA SU