POTERE E IMMAGINAZIONE NELLA RADIO CHE NON ACCETTA FRONTIERE
Want create site? With Free visual composer you can do it easy.

Il segreto di una comunicazione efficace sta nella chiarezza, nella verità e nell’impatto che provoca. In questa giungla in cui la televisione, gli smartphone e le piattaforme digitale (tutti mezzi basati sull’aspetto visivo) sembrano vincere, la radio continua a farsi spazio, apprende nuove dinamiche e continua a raccontarci stralci di vita.

La radio non muore, prende nuove forme. Il terzo appuntamento di Agoradio esplora questo interessante aspetto di quello che forse è il mass media più influente e longevo della storia. Marina Lalovic raccoglie esperienze e testimonianze di altre personalità radiofoniche, Giorgio Zanchini e Andrea Borgnino, e di un’ospite d’eccezione, Rachel Jolley, direttrice del giornale britannico ‘Index on Censorship’.

La radio fa parte della vita di tutti i giorni, con le trasmissioni di intrattenimento o di approfondimento giornalistico: in Italia, la radio viene ascoltata per l’80% in macchina, ma viene anche fruita attraverso i podcast, live su smartphone, tablet o pc.

La voce radiofonica continua a farsi sentire e ad avere un impatto socioculturale di rilievo non indifferente.

La fiducia nelle nuove possibilità che ha la radio, espressa da Zanchini e da Borgnino, trova un punto d’incontro nel progetto della Jolley. ‘Index on Censorship’ infatti, si occupa di esportare le notizie in zone in cui la censura le oscurerebbe.

Numerose associazioni si sono dedicate alla diffusione di piccole radio libere in Paesi in cui l’informazione non è libera; si tratta di una grande possibilità di confronto, approfondimento e scambio di culture ed informazione; dare voce al pensiero di comunità e gruppi etnici apparentemente lontani costituisce un impegno politico accessibile e versatile.

L’era digitale in cui viviamo ha reso visibili le nuove frontiere del media radiofonico, ha accorciato le distanze ed esplorato una nuova concezione di diversità: la radio non gareggia con gli altri mass-media, segue invece un nuovo ed interessante percorso narrativo che tutti noi, in ogni maniera, percorriamo quotidianamente.

 

Sara Sulas

 

Did you find apk for android? You can find new Free Android Games and apps.
CONDIVIDI QUESTO ARTICOLO
#LinF19
LECTORINFABULA
Fondazione "Giuseppe Di Vagno (1889-1921)"
Via San Benedetto, 18
70014 Conversano (BA)